Il Consenso Informato
istruzioni per l'uso

Qualunque trattamento medico o chirurgico, anche quello pi¨ tradizionale e consolidato, non ha mai la certezza assoluta di essere efficace, e ha sempre una possibilità, sia pur piccola, di dare complicazioni non desiderate.
Ciò vale anche se si parla della somministrazione di un antibiotico per curare un'infezione, o di una semplicissima operazione chirurgica, come l'ablazione di una verruca. Nel primo caso l'antibiotico potrebbe non avere effetto, nel secondo la verruca potrebbe ricrescere. Inoltre, non si possono mai escludere reazioni allergiche, anche importanti, da parte del paziente ai medicinali utilizzati.
È importante sottolineare che gli inconvenienti citati si possono verificare indipendentemente dalla perizia del medico che esegue il trattamento, che può (e deve) essere stato eseguito a regola d'arte.

Anche nel campo della medicina estetica e della dietologia, Ŕ importante che il paziente sia ben informato e conscio di come agisce e come viene eseguito il trattamento proposto dal medico, delle sue probabilitÓ di successo, successo parziale o insuccesso, delle controindicazioni e dei possibili effetti indesiderati. Solo dopo essere in possesso di tali informazioni, il paziente pu˛ decidere in coscienza se effettuare il trattamento o se rinunciarvi.
A tal fine, Ŕ importante seguire il seguente processo (i seguenti passi):

  1. Il paziente presenta il suo problema, il medico lo visita e gli propone una o più possibili terapie o trattamenti per risolvere il problema.
  2. Una volta scelto insieme il trattamento più congegnale, il medico illustra al paziente in che cosa consiste tale trattamento, quali ne sono i passi, che controindicazioni ci sono, quali sono le possibilitÓ di successo, quali gli inconvenienti possibili e quali i possibili effetti indesiderati.
  3. Il medico consegna al paziente il documento di consenso informato, contenente tutte le suddette informazioni.
  4. Il paziente valuta senza alcuna fretta o pressione psicologica le informazioni ricevute, e decide se sottoporsi o no al trattamento.
  5. In caso di decisione positiva, il paziente garantisce di non essere soggetto ad alcuna delle controindicazioni al trattamento (ad es., allergie, specifiche patologie, gravidanza, allattamento, ecc.).
  6. Il medico fa firmare al paziente e firma lui stesso il modulo di consenso informato relativo a quel trattamento. Una copia resta al medico e una al paziente.

Il modulo di consenso informato illustra le caratteristiche, le controindicazioni, gli effetti collaterali, i possibili effetti indesiderati del trattamento; garantisce la non sussistenza di controindicazioni; certifica il fatto che il paziente Ŕ informato, e dà il consenso a eseguire il trattamento.
Senza la firma del modulo, il trattamento non può essere in alcun modo eseguito.

Ecco un esempio di modulo di consenso informato, relativo all'intervento con tossina botulinica per l'eliminazione o la riduzione delle rughe d'espressione.